Cerca

Product was successfully added to your shopping cart.
Swipe to the left

Scegliere il giusto vinile adesivo

Scegliere il giusto vinile adesivo
06 ottobre 2021

Scegliere il giusto vinile adesivo

Il vinile adesivo è un supporto plastico realizzato in PVC ed è tra i materiali più usati nel mondo della grafica, pubblicitaria e non. La sua versatilità e modellabilità lo rende adatto a svariate applicazioni, quali ad esempio vetrofanie, cartellonistica, interior e floor design, car wrapping…

Ci sono numerose tipologie in commercio di vinile adesivo, quindi la domanda può sorgere spontanea: quale tipologia di vinile devo scegliere per la mia applicazione?


Quale vinile scegliere?

In primo luogo, la scelta del vinile giusto dipende da due fattori: su cosa si sta applicando il vinile, ad esempio mattoni, legno, finestre, segnaletica, automobili e per quanto tempo deve durare. Di conseguenza, la posizione di applicazione e la resistenza necessaria determineranno la tipologia di vinile da utilizzare.

Infatti il vinile adesivo è soggetto agli agenti atmosferici e all’azione dei raggi del sole: per questo motivo è consigliato applicare una pellicola di protezione tramite calandratura che ne protegge e ne preserva le qualità.


Differenza tra vinile monomerico e polimerico

La principale differenza tra tutte le tipologie di vinile è la composizione chimica del materiale plastico che può essere monomerico o polimerico.


Vinile monomerico

Il vinile "monomerico" è realizzato con plastica a dimensione molecolare più piccola. Questa particolare dimensione molecolare rende il vinile più fragile se utilizzato in condizioni ambientali impegnative, che potrebbe portare a un restringimento o a un "tiramento" del materiale.I tipi di vinile monomerici sono spessi e rigidi. Hanno una durata prevista all'esterno di 3-5 anni per il bianco e nero e 2-3 anni per i colori, il che li rende adatti per applicazioni per interni e applicazioni per esterni a breve termine. Sono disponibili in finiture opache e lucide, sono i vinili più economici disponibili e sono utilizzabili solo per applicazioni piatte.


Vinile Polimerico

A causa delle maggiori dimensioni delle molecole e delle loro catene più lunghe, il vinile "polimerico" ha una maggiore flessibilità, subisce meno l’effetto restringimento e alla lunga dura anche di più. Il vinile autoadesivo polimerico è più morbido, non a caso ha in genere il 50% in meno di restringimento rispetto al vinile monomerico. Sono più morbidi e possono adattarsi ai contorni. Hanno una vita all'aperto di 7-8 anni per il bianco e nero, 5-7 anni per i colori e tre anni per i Metallic. Di solito sono disponibili in finitura lucida, ma sono disponibili anche in finiture traslucide o opache.


I diversi tipi di vinile

In base alla tipologia di applicazione è necessario utilizzare il giusto vinile adesivo. In commercio ce ne sono molti ma possiamo essenzialmente racchiuderli in 6 macrocategorie:


Vinile adesivo a base Bianca

È il formato più diffuso, richiesto sia in versione monomerico che polimerico. Sulla base bianca può essere stampata qualsiasi grafica (solo sul fronte ovviamente) ed è possibile anche effettuare il taglio sagomato per ottenere forme irregolari o che si adattino alla superficie da personalizzare. Le parti che non prevedono stampa, rimarranno naturalmente bianche.


Vinile a base colorata – prespaziato

Il vinile prespaziato, a base già colorata, è particolarmente indicato per realizzare grafiche o scritte già definite dal colore stesso dell’adesivo. Molto resistente, si parte dalla pellicola colorata e si procede al suo intaglio: questa tipologia di adesivo quindi non è stampabile ma solo sagomabile. Per fare un esempio concreto, la pellicola sabbiata, usata ad esempio per coprire le vetrate trasparenti e impedire la visione interna di uno spazio, è una tipologia di pellicola prespaziata.


Vinile adesivo a base trasparente

Pellicola trasparente, può essere stampata ed è particolarmente ideale per vetrofanie di negozi o temporary store. In questo caso, la parte non stampata non sarà bianca ma trasparente.


Vinile Cast

Il processo di produzione dei tipi di vinile "cast" è leggermente diverso da quelli di base monomerica o polimerica. Il materiale originale del vinile fuso è un liquido a base solvente che riveste la superficie del substrato. Attraverso il forno il solvente contenuto nel liquido evapora, in modo che il solido vinilico rimanga sulla superficie del substrato. A causa dell'uso di rivestimenti e volatilizzazione naturale, il materiale stesso non ha stress interno e quasi nessun restringimento.

Il vinile cast è generalmente più sottile e morbido da maneggiare. Dura anche più a lungo con una vita all'aperto di 10 anni per il bianco e nero, sette anni per i colori e cinque anni per i metallizzati. Questo vinile è particolarmente indicato ad esempio nel rivestimento dei veicoli, grazie alla sua flessibilità e resistenza nel tempo.


Vinile Calpestabile

È una tipologia di adesivo estremamente indicata soprattutto per la segnaletica da pavimento (fiere, eventi…), essendo in grado di resistere maggiormente ad attriti, corrosione e calpestamenti nel tempo.


Vinile elettrostatico

Semplice da applicare, privo di colla, è applicato grazie all’elettrostaticità del materiale stesso.

Non esitare a contattarci se desideri altri consigli su quale materiale adesivo utilizzare per le tue creazioni!

Posted in: Wrapping