come pulire le superfici in vinile

Come pulire le superfici in vinile

Abbiamo finalmente personalizzato o restaurato col nostro bel vinile la cucina o qualsiasi altro mobile della casa. Siamo soddisfatti del risultato ottenuto ma un dubbio fortemente ci assale: come fare a pulirlo preservandone le caratteristiche nel tempo?

La manutenzione del vinile

Mantenere le superfici in vinile in modo che abbiano un bell’aspetto per lungo tempo è facile da fare, basta utilizzare i prodotti ed eseguire comportamenti giusti.

I mobili rivestiti in vinile sono belli e possono durare molto a lungo, anche nelle condizioni di maggior utilizzo e usura (come ad esempio per la cucina o il bagno). Fortunatamente, la pulizia delle superfici in vinile è un processo abbastanza semplice ed economico: con una cura adeguata, è facile mantenere l’aspetto accattivante del materiale nel tempo.

Come mantenere pulite le superfici in vinile

Quando devi pulire le superfici wrappate con vinile, non puoi sbagliare se lo fai con acqua e un semplice panno morbido o spugna (eccetto per l’effetto glitter). Pulisci sempre bene e asciuga il prima possibile gli eccessi d’acqua con un panno asciutto pulito.

Ma per una pulizia più dettagliata, ecco alcuni suggerimenti e tecniche:

  • Pulisci bene la superficie prima con un panno asciutto. In questo modo rimuoverai sporco e polvere superficiale.
  • Scegli solo detergenti a pH neutro, non usare prodotti con pH troppo acido o troppo basico perché potrebbero danneggiare la pellicola.
  • Per i segni ostinati e marcati, prova a usare semplicemente dell’acqua calda (senza farla bollire però) sfregando delicatamente la macchia con un panno morbido o una spugna.
  • In alcuni casi, potrebbe essere utile una soluzione a base di alcol isopropilico e acqua (70% alcol isopropilico e 30% di acqua)

Come prevenire danni alle superfici rivestite in vinile

Il primo passo per mantenere pulito un oggetto rivestito in vinile è cercare di ridurre al minimo lo sporco, le macchie e le abrasioni prima che si verifichino. Nel tempo, lo sporco e la polvere possono consumare e degradare la finitura di qualsiasi tipologia di vinile; quindi è una buona pulirlo regolarmente, soprattutto a sporco appena formato.

Un altro suggerimento utile è quello di utilizzare ove possibile delle protezioni, come ad esempio dei sottobicchieri o delle tovagliette nel caso di un tavolo wrappato: ciò aiuterà a prevenire graffi o strappi nel vinile.

Come non pulire le superfici in vinile

Ci sono alcune tecniche e prodotti da evitare quando si tratta di pulire una superficie rivestita in vinile:

  • Non utilizzare mai spazzole abrasive o pagliette d’acciaio altamente abrasive.
  • Non utilizzare detersivi o abrasivi, perché possono lasciare una pellicola opaca sul pavimento.
  • Non utilizzare cere in pasta o lucidanti a base di solventi.
  • Non utilizzare ammoniaca o soluzioni detergenti a base di ammoniaca su superfici viniliche; questi possono scomporre il materiale e causare crepe nella pellicola.

In definitiva, con solo un po’ di tempo e “olio di gomito”, potrai usufruire dei tuoi nuovi mobili rivestiti in vinile per molti anni, godendo della loro funzionalità e bellezza.

Written by blusign

Luglio 20, 2022

Written by blusign

Luglio 20, 2022